CONVERSIONE PATENTE: ECUADOR

IN DETTAGLIO

República del Ecuador, Licencia Nationale de conducir - conversión

 

 Ecuador Licencia Nationale de conducir  -  conversión ECUADOR

  • Circolare 8262 Conversione di patenti di guida Ecuador 
  • Circolare 17929 Conversione di patenti di guida ECUADOR - aggiornamento circolare 5808

L'accordo tra la Repubblica Italiana e la Repubblica dell'Ecuador in materia di conversione di patenti di guida entra in vigore il 12/03/2012

L'Accordo ha validità di cinque anni e cesserà i suoi effetti in data 12/03/2017

Possono essere accettate domande di conversione relative a patenti di guida, in corso di validità, rilasciate dallo Stato Ecuador.

 

Con circolare 8262 non si ritiene che debba essere acquisita la traduzione del documento da convertire precisando che il nome e cognome del conducente si possano comunque desumere attraverso l'esibizione del documento di identità (o documento equipollente); la data di scadenza è sempre riportata sul documento di guida ecuadoriano ed è individuata da un'apposita dicitura (ad esempio "caduca" o "expira" o "valida hasta"). L'acquisizione della domanda di conversione, da parte dell'impiegato addetto allo sportello, non implica necessariamente l'accoglimento della domanda medesima ed il conseguente rilascio della patente italiana.

 

Non è possibile accettare richieste di conversione di patenti extracomunitarie conseguite dopo l'acquisizione della residenza in Italia, come peraltro previsto dall'art. 5 dell'Accordo. Inoltre non possono essere convertite patenti ecuadoriane ottenute in sostituzione di un documento estero non convertibile in Italia.

 

La conversione senza esami puo' essere fatta solo per i titolari di patente ecuadoriana residenti in Italia da meno di quattro anni, al momento di presentazione dell'istanza.
In presenza di richiedenti con residenza superiore a quattro anni, gli Uffici della Motorizzazione Civile informano opportunamente i medesimi che contestualmente alla consegna della patente italiana (emessa per conversione) viene disposto e notificato all'interessato un provvedimento di revisione (art. 128 del Codice della Strada), perché possa sostenere i prescritti esami teorici e pratici.     Si ritiene opportuno segnalare che in caso di mancato superamento degli esami di revisione, il conducente viene privato dell'abilitazione alla guida, poiché la patente ecuadoriana, dopo la conversione, viene ritirata e restituita all'Autorità di rilascio (art. 7 dell'Accordo) e la patente italiana viene revocata ai sensi dell'art. 130, 1° comma, lett. b), del Codice della Strada.